franco battaglia

Franco Battaglia

di Nancy Malfa

 

Comprendere i meccanismi della bellezza e il modo in cui essa si lega al talento è un compito assai arduo, compito a cui a dedicato la propria carriera uno dei più grandi esteti del panorama artistico italiano, il presidente della The One Models, Franco Battaglia:

 

Presidente Franco Battaglia: la bellezza è un valore misurabile o soggettivo?

La bellezza non è una cosa personale. Soprattutto nella moda la bellezza è un valore oggettivo. Le donne devono essere alte da un metro e settantasei a un metro e ottanta, devono avere gli occhi grandi, gli zigomi alti, un bel mento e delle mascelle delicate. Le misure hanno un’importanza fondamentale: 88-62-88 sono le dimensioni ideali per sfilare ad alto livello.

Per quanto riguarda il cinema e la televisione i parametri sono più malleabili. Molte volte, qualche chiletto in più e qualche centimetro in meno conferiscono alla figura femminile una dose di sensualità.

Sono centinaia i volti che la New Faces e la The One Models hanno regalato al mondo dello spettacolo e della moda: qual è il segreto delle sue agenzie?

Il segreto delle mie agenzie è la professionalità, la ricerca e la preparazione. Andiamo a cercare le ragazze in tutto il mondo. Oltre le stupende ragazze italiane, abbiamo 70 ragazze provenienti da tutta Europa: dalla Serbia, dalla Polonia, dalla Slovacchia, dalla Repubblica Ceca, dalla Russia,  dalla Lettonia,  dall’Estonia.  Le ragazze dell’est sono geneticamente predisposte al mondo della moda. Sono alte e belle. Molte volte raggiungono il metro e ottanta già a quattordici anni.

Cosa deve possedere un giovane per intraprendere la carriera della moda, e cosa per intraprendere quella dello spettacolo?

Prima di tutto i canoni di cui parlavo prima. Dal punto di vista umano bisogna prendere gli impegni sin da subito come un lavoro. Perché la moda e lo spettacolo sono carriere lavorative a tutti gli effetti. Ci sono tanti sacrifici da fare, non è assolutamente tutto rose e fiori. Ho visto ragazze negli show room sfilare avanti e indietro per tutta la giornata, attrici impegnate nelle pubblicità obbligate a fare trucco e capelli quattro, cinque volte in poche ore. Bisogna essere disponibili e resistenti.

Lei ha curato l’aspetto di alcune delle più importanti personalità del panorama italiano e internazionale, dalle top model ai cantanti. C’è una collaborazione che ricorda con più piacere?

Sono state tutte importanti. Ho curato il presidente della formula uno Eccleston, Claudia Mori, Adriano Celentano, Ornella Muti, Fiorella Mannoia, calciatori, piloti.  Nel mondo della moda ho pettinato Linda Evangelista, Claudia Schiffer e tante altre modelle. Sono state molte le agenzia che mi hanno chiamato per trovare il trucco e la linea per i capelli alle loro modelle. Grazie a queste collaborazioni ho lavorato a New York, Parigi, Londra e in tante altre parti del mondo.

Nella sua lunga carriera c’è anche una parentesi di scrittore. Uno dei suoi libri si intitola “Belli si diventa”. Senza svelarci troppo sul manoscritto ci spieghi qual è il segreto per diventare belli.

Il segreto per diventare belli non è esiste. Essere belli è uno stile di vita. È importante mangiare sano. Bisogna fare piccoli pasti più volte al giorno, utilizzando ingredienti genuini come frutta e verdura di stagione, meglio se biologici. Bisogna abituarsi a prendersi cura del proprio corpo. Fare delle maschere con yogurt di capra e miele. Ci sono tantissimi rimedi della nonna molto efficaci da utilizzare: ad esempio per combattere gli occhi gonfi basta fare degli impacchi di infuso di camomilla fredda. È  importante fare sport e dormire almeno otto ore al giorno. Seguendo tutte le regole del vivere sano è possibile passare da trentenni quando in realtà si è cinquantenni.

Nell’era dei social network la popolarità è diventata uno status simbol e molte ragazze sono disposte a tutto pur di ottenerla. Negli ultimi tempi siamo stati costretti a commentare le proposte indecenti di alcuni agenti di moda e di spettacolo che promettono fortuna in cambio di prestazioni nefande: cosa vuole dire a proposito?

Ragazze, non cadete in questi tranelli. Un bravo agente vi valuta per le vostre qualità e il vostro talento. Non credete a queste scorciatoie. Impegnatevi e raggiungete i vostri obiettivi con il lavoro.

Le concorrenti di UNA RAGAZZA PER IL CINEMA già tremano all’idea di doversi mettere alla prova di fronte a lei. Quale sarà il suo ruolo all’interno del concorso?

Sarò un giurato. Avrò gli occhi addosso alle ragazze. Spero di trovare qualcuna che abbia i giusti requisiti per poter sfondare nel modo della Moda, del cinema o della televisione.

Concludiamo la nostra chiacchierata con una domanda sul futuro. Quali sono i prossimi progetti di Franco Battaglia?

Prossimamente sarò impegnato con FashionTV Romania. E come sempre continuerò a cercare nuove promesse che possano diventare delle star.